Chi siamo

GIOVINEUROPA è un’iniziativa lanciata da repubblicani di sinistra che non aderiscono al Partito Democratico, per le ragioni esposte nella mozione “Autonomia repubblicana“. In Italia collocati nell’area dell’Unione, a livello europeo facciamo riferimento al gruppo ALDE/ELDR. Siamo aperti al dialogo (ma non necessariamente alla trattativa) con ogni interlocutore democratico.

Questa impostazione nasce dalla convinzione che esista una prima contiguità storica fra liberalismo, repubblicanesimo, socialismo: sono tutte scuole di pensiero che affermano la laicità dello stato. E che esista una seconda contiguità storica, nel rifiuto del fascismo, che è in primo luogo rifiuto di un certo autoritarismo, nocivo tanto per la libertà di mercato (e infatti l’Italia finì nell’autarchia) quanto per la promozione sociale (e infatti l’Italia finì nel populismo). Se nella seconda contiguità storica i repubblicani erano più affini ai socialisti, in una terza sono stati più affini ai liberali: ritenere lo stato in funzione del cittadino, e non viceversa.

Oggigiorno la contiguità si ha con coloro i quali, non rinnegando e anzi ispirandosi alle tre precedenti, sanno che essere progressista significa impegnarsi per i diritti civili più che per la lotta di classe, impegnarsi per la tutela dell’ambiente quanto per lo sviluppo economico, mantenere il principio della libera concorrenza all’interno di un mondo globalizzato che sta favorendo gli oligopoli. E a questo si aggiunge una serie di opzioni istituzionali (federalismo o centralismo), internazionali (europeismo o atlantismo), di costume etc, su cui trovare un’intesa fra laici progressisti. Questa definizione preferiamo di gran lunga a quella di liberaldemocratici: include tutto il laicismo, senza approfondire le esistenti crepe.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: